Salta al contenuto Passa al footer

Gheóorghios Viziinós (1849-1896) era nativo di un minuscolo villaggio della Tracia. Dopo essersi formato poeticamente a Cipro e Costantinopoli, studiò per molti anni in Germania, accanto a grandi maestri di filologia e di filosofia. La sua produzione narrativa, che ha inizio a Parigi nel 1883 con la pubblicazione in francese del La colpa di mia madre, si sviluppò per una breve stagione artistica essenzialmente sulle pagine della rivista ateniese “Estía”. Colpito da gravi turbe mentale, chiuse dolorosamente la sua vita in un manicomio di Atene. I suoi racconti: To amártima tis mitrós mu (La colpa di mia madre); Metaxì Pireós ke Neapóleso (Dal Pireo a Napoli); Piós íton o fonéus tu adelfú mu (Chi era l’assassino di mio fratello); To mónon tis zoís tu taxídion (L’unico viaggio della sua vita); Moskóv Selím (Moskóv Selím). Argo ha pubblicato la raccolta La colpa di mia madre L’unico viaggio della sua vita Moskóv Selím